Un po' di storia

Lo zafferano venne introdotto per la prima volta in Italia dalla Spagna nel XIII secolo da un monaco domenicano facente parte della famiglia Santucci di Navelli,. La produzione nella Piana di Navelli fu favorita dalla carsicità del terreno, che evita i ristagni d'acqua sfavorevoli alla crescita della pianta. Nel 2009 decidemmo di fare una gita a Navelli incuriositi dalla coltivazione di questa spezia dalle innumerevoli proprietà. Abbiamo visitato i luoghi e le persone e siamo stati incoraggiati ad acquistare i famosi bulbi . Per noi ha avuto così inizio una nuova avventura: vedere se lo zafferano potesse adattarsi al terreno sabbioso del Circeo e al suo clima mediterraneo.